LA NOSTRA STORIA

Dalle origini fino a diventare le persone che siamo oggi

Il mio nome è Anna Bacciocchi, e sebbene siano mie le dita che hanno scritto questa lettera, non sono sola. Insieme a me c’è Gian Marco Stacchini, il mio partner in crime nella vita e nel business.

 

Insieme abbiamo approfondito, fin dai tempi in cui eravamo vicini di banco al liceo, materie legate al marketing e alla vendita ed insieme condividiamo dei sogni imprenditoriali, insieme vorremmo lasciare, proprio come te, un segno del nostro passaggio sulla terra. 

 

Ma questa non è l’unica cosa che abbiamo in comune con te. Infatti anche noi…

 

…vorremmo lasciare un nostro segno proprio nel mondo dei viaggi.

 

 

Ed il perché è molto semplice. Per passione.

 

 

 

 

La passione per i viaggi mi ha spinta a voler entrare in questo mondo, un po’ come è successo a te quando hai deciso di aprire la tua agenzia di viaggi.

 

 

 

 

Ammetto di essere stata io il propulsore di questa scelta. 

 

Devi sapere infatti che la passione per i viaggi è una scintilla che arde in me fin da quando ne ho ricordo.

 

Fin dove si spinge la mia memoria ho sempre viaggiato, e anche prima di quel momento, grazie ai miei genitori che condividono con me questo amore. 

 

Ho imparato a camminare su spiagge setose che attutivano le mie frequenti cadute; ho imparato a non temere l’acqua e le onde in mari così cristallini che potevo vedere il fondale e i suoi abitanti; ho imparato ad amare le varie culture assaggiando cibi e piatti per me inimmaginabili e ascoltando lingue mai sentite.

Viaggiare mi ha aperto la mente e, di viaggio in viaggio, ogni luogo mi ha rubato un frammento del cuore. 

 

Ammetto che, quando ero ancora un’adolescente e mi soffermavo a pensare al mio futuro, non di rado ho immaginato di poter essere una consulente di viaggi. 

 

Eppure le cose non vanno sempre come ce le immaginiamo da bambini ed io, come una piccola barca, sono stata sospinta dalla vita verso altri lidi, scoprendo altre terre e altri mondi.

 

Un po’ come quando Cristoforo Colombo pensava di trovare le Indie e invece sbarcò nelle Americhe. 

 

A me è successa più o meno la stessa cosa. Sono sbarcata in un nuovo mondo che non conoscevo e che col tempo mi ha affascinata e conquistata: 

 

 

IL MONDO DEL MARKETING E DELLA VENDITA.

In realtà, se devo essere proprio sincera, all’inizio mi aveva spaventata con tutte le sue difficoltà. 

 

È stato per me come addentrarmi in una foresta fitta e umida, dove il sole non filtra tra le foglie e l’aria è stantia e soffocante. 

 

Inizialmente non mi piaceva la piega che aveva preso la mia vita.

 

Ho versato lacrime salate, ho versato sudore e sangue per farmi strada in questo mondo che inizialmente mi era ostile tanto quanto lo ero io nei suoi confronti. 

 

Sono sempre stata una persona poetica, dall’animo letterario e romantico e ho sempre pensato che i numeri non mi si addicessero (non c’è da sorprendersi che non mi piacesse la matematica), ma che al contrario fossero le parole il mezzo con cui potevo cambiare il mondo. 

 

Francamente non vedevo niente di tutto quello in cui credevo, dei miei ideali, riflessi nel mondo del business. Vedevo solo analiticità, piattezza e mancanza di sentimenti. Mi sembrava qualcosa di non umano, di meccanico, senza alcuna passione, solo numeri.

 

Non sapevo ancora quanto mi stessi sbagliano…

 

Col tempo questa mia convinzione è cambiata, diciamo che si è evoluta. 

 

Oggi so che nel marketing sono necessari sia i numeri che le parole, anzi una combinazione di queste due cose.

 

Ma tornando alla nostra storia…

 

 

 

 

Nonostante tutti gli ostacoli, è stato il cuore a guidarmi in questo mondo ostile.

È stato grazie a Gian Marco che ho deciso poi di esplorare queste nuove terre per scoprirne i suoi segreti.

 

 

 

 

 

Siamo cresciuti insieme come coppia e come professionisti e ormai da più di tre anni a questa parte ci siamo immersi nello studio delle materie legate al marketing, alla vendita e alla finanza aziendale presso i migliori formatori italiani e americani arrivando a spendere svariate decine di migliaia di euro.

 

Siamo una squadra e come tale ci muoviamo sempre insieme. 

 

Tuttavia siamo persone diverse con identità diverse, ed è per questo che ognuno di noi ha sviluppato delle competenze sulla base delle proprie peculiarità.

 

 

Gian Marco è un ragazzo molto schematico e analitico, non solo nel business ma anche nella vita di tutti i giorni. 

 

Nonostante ai tempi del liceo, quando eravamo compagni di banco, copiasse da me i compiti di matematica e ogni verifica fosse un incubo, adesso per lui i numeri sono il suo pane quotidiano. 

 

Sospetto che lui veda il mondo completamente sotto forma di numeri! 

 

In realtà, a ripensarci adesso, non mi sorprende per niente. Se conosci anche solo un po’ Gian Marco ti rendi subito conto di quanto la sua personalità decisa e anche un po’ spigolosa si adatti perfettamente ad un mondo di numeri.

 

Nel frattempo poi ha rincarato la dose di matematica e di numeri diventandone davvero ossessionato! 

 

Si è iscritto alla facoltà di Economia e Management e infatti nel nostro duo mi piace definirlo “l’uomo dei numeri”. La sua citazione preferita che ogni tanto mi ripete per punzecchiarmi è:

 

 

“Know your NUMBERS”

Dan S. Kennedy

 

 

 

 

 

Io invece sono un’inguaribile romantica. 

 

Anche se Gian Marco copiava da me gli esercizi di matematica e nonostante prendessi bei voti in quella materia, io non ho mai avuto un gran feeling con i numeri (e sospetto che il sentimento fosse reciproco). 

 

Quindi, in contrapposizione, fin da piccola ho imparato ad amare l’arte, la lettura e soprattutto la scrittura.

 

 

Già, la scrittura…penso che non ci sia strumento più sublime delle parole per esprimere sentimenti e per descrivere il mondo! 

 

Non per niente ho conseguito la laurea in Lettere Moderne e nel duo sono “la donna delle parole”.

 

 

 

 Perciò, sulla base di queste differenze…

 

Anziché essere uno la copia dell’altra, abbiamo deciso di approfondire ognuno le tematiche che erano più affini alla nostra personalità, e questo si è rivelato VINCENTE.

 

 

Enfatizzare i nostri tratti distintivi infatti ci ha portato a sviluppare competenze diverse ma complementari e in grado di portare un valore aggiunto al mondo dell’imprenditoria italiana.

 

Da una parte Gian Marco ha approfondito temi riguardanti la finanza aziendale, ovvero la capacità di far quadrare i numeri all’interno di un’azienda.

 

All’estremo opposto ci sono io, che invece mi sono specializzata nel copywriting, ovvero l’arte di scrivere per vendere, e nella creazione di campagne a risposta diretta.

 

Insieme riusciamo a far conciliare quello che è il marketing strategico basato sui numeri e il marketing operativo basato sulla creazione di campagne. 

 

In questo modo i numeri non rimangono un qualcosa di astratto e incomprensibile, ma si trasformano concretamente in campagne di marketing operative in grado di generare cassa per la tua azienda.

 

Eppure, nonostante tutto, non ero ancora felice. 

 

Non avevo trovato la mia strada.

 

 

La curiosità verso il mondo dei viaggi è rimasta acquattata nel mio cuore, un sogno nel cassetto a cui evidentemente la mia anima è ancora aggrappata dopo tutto.

 

 

Non ho realizzato questo desiderio immediatamente e questo mi ha causato non poca sofferenza. 

 

Come un assetato alla ricerca di una fonte in grado di placare la sete, ho bevuto in diversi sorgenti…

 

Così ho lavorato in questi anni in diversi settori cercando di capire dove le mie qualità potevo essere più di aiuto e dove avrei potuto trovare una strada che sentissi mia:

 

Ho lavorato nel settore del fitness, nell’immobiliare, nella formazione, nella ristorazione, in ambito dentistico e seppure siano state esperienze che mi hanno fatto crescere sia personalmente che professionalmente, in nessuno di questi ambiti ho lasciato il mio cuore. 

 

Quindi un giorno, mentre ragionavo con Gian Marco, lui mi chiese (sempre con il suo tono molto analitico) quali fossero le mie passioni.

 

E fermandomi un attimo a pensare mi sorpresi del fatto di non essere arrivata prima a questa conclusione. 

 

Gian Marco aveva ragione, perché non avrei potuto lavorare in un ambito che rispecchiasse una mia passione e un mio interesse personale? Perché quindi non tentare di approdare nel mondo dei viaggi? 

 

 

 

 

 

Perché accontentarmi di essere sbarcata sulle Americhe? Perché non andare oltre e continuare il viaggio fino alla meta che da sempre avevo sognato?

 

nave Cristoforo Colombo

 Ed ecco quindi che da una semplice domanda è nata un’idea, una missione… 

 

Dall’unione delle nostre competenze commerciali e dalla nostra passione per i viaggi è nato RIVIAGGIO, la nostra società di consulenza volta ad aiutare i titolari di agenzie di viaggio e tour operator a vendere più viaggi.

 

LA NOSTRA MISSIONE

Qual è il fuoco che arde dentro e che ci spinge a fare ciò che facciamo

 La nostra missione è aiutare i titolari di agenzie di viaggio e tour operator cazzuti come te ad espandere il business e conquistare il mercato.

Tutto questo senza bruciare cassa in dispendiose campagne di acquisizione clienti, anzi…

Sfruttando una miniera di denaro nascosta dentro la loro agenzia di viaggi o tour operator che gli permetterà di sovraspendere la concorrenza!

Una Rivoluzione sta dilagando nel mondo della vendita dei viaggi...

Hai solo due scelte.

Vuoi farne parte o vuoi esserne travolto?

Scarica il nostro Report GRATUITO per far parte di quel gruppo di impavidi titolari di a.d.v. e t.o. che hanno scelto di intraprendere la strada del SUCCESSO